Certificazione Unica 2017 – Invio all’Agenzia delle Entrate e consegna al contribuente

L’Agenzia delle En­tra­te, con il provv. 16.1.2017 n. 10044, come modificato dal provv. 9.2.2017 n. 29869, ha approvato i modelli di “Certificazione Unica 2017” (CU 2017), relativi all’anno 2016, unitamente alle relative istruzioni di compilazione e alle informazioni per il contribuente, che il sostituto d’imposta deve:

  • trasmettere in via telematica all’Agenzia delle Entrate, entro il 7.3.2017, utilizzando il modello “ordinario”, al fine di acquisire i dati per la precompilazione, da parte della stessa Agenzia, dei modelli 730/2017 e REDDITI 2017 PF;
  • utilizzare per consegnare la certificazione al soggetto sostituito, percettore del reddito, entro il 3.2017 (a seguito del differimento a regime stabilito dal DL 193/2016 conv. L. 225/2016), utilizzando il modello “sintetico”, che contiene un numero di informazioni inferiore rispetto al modello “ordinario”.

L’Agenzia delle Entrate, nell’ambito di “Telefisco” del 2.2.2017, ha previsto la possibilità di dif­­ferire l’invio telematico delle Certificazioni Uniche 2017 che non contengono dati da utilizzare per l’elabo­razione della dichiarazione precompilata:

  • entro il termine previsto per la presentazione del modello 770/2017 (attual­mente stabilito al 31.7.2017);
  • senza applicazione di sanzioni.

Di seguito si riepilogano i principali aspetti relativi alla “Certificazione Unica 2017”.

Allegati

File
pdf 2_2017